Umidificazione

Descrizione

Con il raffreddamento avviene una deumidificazione dell'aria, che causa una perdita di vapore d'acqua e una sua condensazione in forma di brina, che si addensa sull'evaporatore.

Tornando a scaldarsi al contatto con i prodotti, l'aria riacquista la capacità di assorbire altra umidità che tende a sottrarre ai cibi, alterandone le qualità e facendone diminuire il peso.

Perciò l'aria fredda della cella puo' sottrarre ai prodotti anche umidità oltre che calore e per evitare che ciò provochi una perdita di freschezza dei cibi, occorre determinare l'umidità dell'aria nella cella sin dalla fase di progettazione del sistema. 

 

La deidratazione dei prodotti freschi può essere evitata oppure ridotta, mediante il corretto dimensionamento dell'evaporatore.

 

Nelle celle frigorifere e in particolate in quelle a temperatura fino a 0°C, il grado igrometrico prescritto, generalmente elevato, può essere mantenuto all'interno della cella semplicemente limitando l'effetto deumidificante dell'evaporatore.

Gli evaporatori tendono a causare una rapida deidratazione degli alimenti, se non vengono dimensionati in  modo da  contenere il  salto termico dell'aria  tra  ingresso  ed  uscita tra i valori di  6°C / 7°C.

Il fattore umidità

Al fine di non provocare un abbassamento del peso dell’alimento è importante garantire un’elevata umidità relativa all’interno della cella, essenzialmente tramite un impianto frigorifero ben progettato. Se necessario si dovrà provvedere all’installazione di umidificatori che incrementano l’umidità relativa nell’ambiente.

UMIDIFICATORI

L'umidificazione dell'aria viene realizzata nebulizzando l'acqua proveniente dalla linea di alimentazione, con dei sistemi di umidificazione che utilizzano diversi principi di funzionamento. L'acqua nebulizzata in goccioline finissime, evaporando viene assorbita dall'aria circostante, umidificandola e raffreddandola.

 

I sistemi di umidificazione più utilizzati nelle celle frigorifere, per la nebulizzazione dell'acqua impiegano l'aria compressa oppure un disco centrifugo.

Umidificatori ad aria compressa

Nel sistema ad aria compressa, utilizzato normalmente nelle celle frigorifere di grandi dimensioni, l'aria compressa viene inviata insieme all'acqua a degli ugelli, dove viene nebulizzata e spruzzata nell'ambiente insieme all'aria. Il funzionamento è controllato da una centralina elettronica, che gestisce l'alimentazione dell'aria compressa e i cicli di pulizia degli ugelli.

Questo sistema, richiede un compressore dell'aria e un impianto di distribuzione per ogni ugello e ha un costo maggiore rispetto ad altri sistemi.

Inoltre non è idoneo per applicazioni come l'Atmosfera Controllata dove la conservazione delle merci per lunghi periodi, richiede basse quantità di ossigeno all'interno delle celle frigorifere, mentre con questo sistema viene aumentato a causa dell'apporto di aria compressa.

Umidificatori centrifughi

Il sistema centrifugo utilizza un disco rotante per la nebulizzazione dell'acqua, che viene soffiata nell'ambiente tramite una ventola incorporata nell'apparecchio, attraverso delle bocchette orientabili.

Il sistema è semplice ed efficace ed è quello maggiormente utilizzato nelle celle frigorifere ed anche in quelle ad Atmosfera Controllata, poichè non ci sono ulteriori introduzioni di aria esterna.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FRIGOTERM IMPIANTI Srl Via Diversivo Acquachiara,11 - 04022 Fondi (LT) - PI: 02563660592 Tel. +39 0771 531564 - Fax. +39 0771 515440 - E-mail: info@frigoterm.it - Web: www.frigoterm.it