Pavimento isolato per Bassa Temperatura

La realizzazione di celle frigorifere a temperatura negativa, prevede la posa sotto il pavimento di un sistema di tubazioni, denominato "vespaio aerato" collegate a dei collettori di sfiato, per permettere la circolazione dell'aria ed impedire la formazione di ghiaccio negli strati inferiori.

 

In alternativa alle tubazioni, si utilizzano anche dei cupolini  in materiale plastico costituiti da casseforme modulari di diversa altezza e dimensioni posate ad incastro, sulle quali viene eseguito il getto di calcestruzzo. Rispetto al sistema con le tubazioni, il vespaio aerato realizzato con i cupolini, permette una maggiore ventilazione perchè sotto il pavimento, si crea un unico vano aperto e l'aria può circolare in tutte le direzioni. 

 

Sopra il vespaio aerato, viene posato uno strato di calcestruzzo di contenimento di adeguato spessore sul quale una volta solidificato, viene steso uno strato di fogli di polietilene con la funzione di barriera vapore.

 

Successivamente, sopra i fogli di polietilene, vengono posati n. 3 strati di isolante di spessore adeguato, formato da lastre di polistirene montate a giunti sfalsati, sul quale viene steso un'altro strato di fogli di polietilene. Sopra l'ultimo strato di polietilene, viene gettato il pavimento finito in calcestruzzo armato.

 

Quando il getto di calcestruzzo si è solidificato, si procede con la posa dei pannelli delle pareti, che vengono incassati nel pavimento per una altezza uguale allo spessore del pavimento finito in calcestruzzo e dello spessore dell'isolante. Per assicurare la tenuta tra i pannelli e lo strato di isolante in polistirene, si rimuove la lamiera di rivestimento del pannello nel punto di contatto, oppure si appoggiano i pannelli sopra due strati di isolante in polistirene.

Vespaio aerato con tubazioni, di nostra progettazione e realizzazione

Isolamento pavimento per Bassa Temperatura
Isolamento pavimento per Temperatura Normale
Cupolino per vespaio aerato
Vespaio aerato con cupolini per celle BT di nostra realizzazione

Polistirene

Il polistirene utilizzato per l'isolamento del pavimento, deve sopportare i carichi dovuti al passaggio dei mezzi di sollevamento e al peso di eventuali scaffalature.

Il prodotto viene fornito sotto forma di lastre estruse di colore giallo o indaco (secondo il fornitore) rivestito con una pelle di estruzione e spessori variabili da 30 a 200 mm circa.

Si riportano nelle seguenti tabelle alcuni valori caratteristici del polistirene utilizzato secondo le condizioni di lavoro. 

            Caratteristiche polistirene utilizzato per pavimenti con passaggio carrelli                                            elevatori di medie dimensioni e scaffalature leggere

Resistenza a compressione con schiacciamento 10%

>300 Kpa  (3 kg/cmq)
Conducibilità termica (spessore 50 mm) 0,034 W/mK

             Caratteristiche polistirene utilizzato per pavimenti con passaggio carrelli                                       elevatori di maggiori dimensioni e scaffalature pesanti

Resistenza a compressione con schiacciamento 10%

>500 Kpa  (5 kg/cmq)
Conducibilità termica (spessore 50 mm) 0,034 W/mK

Giunto di Costruzione

Quando il pavimento isolato deve essere collegato ad un pavimento già esistente, in corrispondenza delle porte di accesso, dovrà essere installato un "giunto di costruzione".

I giunti di costruzione, sono soluzioni di continuità all'interno delle pavimentazioni in calcestruzzo, che separano porzioni di pavimento realizzati in periodi diversi e che devono consentire il libero espletamento delle traslazioni orizzontali e ortogonali al piano del giunto, causate da dilatazioni o contrazioni termiche o da contrazioni di ritiro igrometrico del pavimento.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FRIGOTERM IMPIANTI Srl Via Diversivo Acquachiara,11 - 04022 Fondi (LT) - PI: 02563660592 Tel. +39 0771 531564 - Fax. +39 0771 515440 - E-mail: info@frigoterm.it - Web: www.frigoterm.it