FREON

I gas refrigeranti maggiormente utilizzati negli impianti di refrigerazione domestica, commerciale e a volte nei grandi impianti di refrigerazione industriale, appartengono attualmente agli HFC (idrofluorocarburi) poichè sono privi di cloro e non rappresentano un problema per quanto riguarda l'ozono, rispetto agli altri tipi CFC e HCFC che non possono essere più utilizzati. 

Negli impianti con grandi portate, i Freon vanno a rimpiazzare l’ammoniaca qualora si vogliano evitare le normative vigenti legate all’utilizzo del gas tossico, nelle strutture adibite alla refrigerazione.

Infatti le normative impiantistiche per l’utilizzo dei freon, sono minori rispetto a quelle legate all’utilizzo dell’ammoniaca, pertanto le spese economiche di progettazione e realizzazione di un impianto a Freon, sono minori.

A differenza dell’ammoniaca però, i fluorurati rappresentano una minaccia agli sforzi globali contro i mutamenti climatici, favorendo l’effetto serra e il buco nell’ozono.

Il regolamento (CE) n. 842/2006 mira a ridurre le emissioni di taluni gas fluorurati, migliorando nel contempo il loro contenimento e la loro sorveglianza, fissando altresì alcune restrizioni sulla loro commercializzazione e il loro uso.

 

Per migliorare il contenimento dei gas fluorurati ad effetto serra, il regolamento CE 842/2006 stabilisce che:

  • I controlli per individuare le perdite nei sistemi di refrigerazione, pompe di calore, condizionamento d’aria e impianti di protezione antincendio, devono essere effettuati almeno una volta l’anno (la frequenza dipende dalla quantità di gas contenuta nell’apparecchiatura)
  • I proprietari dei sistemi di refrigerazione, pompe di calore, condizionamento d’aria, e impianti di protezione antincendio contenenti 300 kg o più di gas fluorurati, hanno l’obbligo di istallare sistemi di rilevamento delle perdite.
  • I proprietari dei sistemi di refrigerazione, pompe di calore, condizionamento d’aria e impianti di protezione antincendio contenenti 3 o più kg di gas fluorurati, posseggano un registro in cui riportano le quantità e il tipo di gas.

 

A decorrere dal 1 gennaio 2015 il nuovo Regolamento Europeo 517/14, modifica la gestione del controllo perdite e prevede che la soglia dei 3 kg di refrigerante, venga convertita in tonnellate equivalenti di Anidride Carbonica.

Per maggiori informazioni potete consultare la pagina all'interno del nostro sito cliccando qui.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© FRIGOTERM IMPIANTI Srl Via Diversivo Acquachiara,11 - 04022 Fondi (LT) - PI: 02563660592 Tel. +39 0771 531564 - Fax. +39 0771 515440 - E-mail: info@frigoterm.it - Web: www.frigoterm.it